Workshop sugli scambi virtuali

 

 

La tua università è interessata a un workshop di formazione sugli scambi virtuali?

 

 

Le ricerche dimostrano che gli scambi virtuali possono offrire vantaggi a diversi stake holders nella formazione universitaria. Lo scambio virtuale offre uno strumento valido e innovativo per sviluppare le competenze linguistiche, interculturali e trasversali degli studenti. E’ anche riconosciuto come strumento di preparazione alla mobilità fisica, nonché un’alternativa per quei studenti (la maggior parte di studenti universitari) che non possono partecipare alla mobilità per motivi personali e/o economici. In breve, la telecollaborazione può far parte della strategia di internazionalizzazione e di mobilità blended delle università.

 

Tuttavia, può essere un’attività difficile da iniziare ed integrare nei corsi universitari. Trovare partners, sviluppare un programma e integrare l’attività nei corsi di studio può essere complesso. Consapevoli di questo, il consorzio UNICollaboration, un gruppo di docenti universitari europei con esperienza pluriennale degli scambi virtuali offre workshop personalizzati e seminari per università interessati ad introdurre questa attività nella loro didattica e nella preparazione di studenti alla mobilità. Questi workshop si possono svolgere in diverse lingue e possono essere adattati in base alle vostre esigenze.

 

Argomenti che possono essere affrontati nei workshop:

 

Come si possono utilizzare gli scambi virtuali per sostenere la mobilità fisica?

Come organizzare uno scambio virtuale di successo a livello universitario?

Come creare attività efficaci per uno scambio virtuale?

Come affrontare conflitti ?

Come scegliere gli strumenti più adatti per uno scambio online?

Come integrare uno scambio virtuale in un corso universitario?

 

Per informazioni sull’organizzazione di un workshop presso il vostro istituto e un preventivo del costo, contattate UNI-Collaboration Consortium: intentproject@gmail.com

EU Life Long Learning logo

Disclaimer

Users are responsible for the content they enter. Note that some of your content will be publicly visible.

This project has been funded with support from the European Commission. This website reflects the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.